Il progetto DECEPTION STORE nasce da un'idea e dalla spinta creativa di Marco Pantozzi. 
Il progetto si pone l'obiettivo di creare musica "old style" e abbraccia il genere soft-rock, di ispirazione psichedelica (con un occhio rivolto ai grandi gruppi del passato, Pink Floyd in primis).


Nel 2021 è approdato alla Ma.ra.cash records, etichetta leader in Italia per quanto riguarda l'Indie rock progressivo e psichedelico, dove si è finalizzato in un album pubblicato nel novembre dello stesso anno dal titolo Pindaric Flights, cantato in inglese dallo stesso Pantozzi e  del quale egli è autore di musiche e testi.



Il primo Album del progetto Deception Store si veste di atmosfere ricercate ed intenzioni oniriche che puntano dritte all'emozione, mantenendosi sempre sul piano di un intuitivo ascolto adatto anche ad un vasto tipo di pubblico, non solo quello strettamente appassionato al genere.

Al disco hanno lavorato Joe Chiericati e Stefano Nicli in qualità di produttori, arrangiatori e musicisti, rispettivamente al piano/tastiere e alle chitarre acustiche ed elettriche, con Thomas Ebner alla batteria e Teo Ederle al basso. Nella traccia 2 e 12 (dalle potenzialità radiofoniche…), la voce femminile è di Roberta Staccuneddu.

La copertina e la grafica del booklet interno sono opera di Gigi Cavalli Cocchi, artista e musicista riconosciuto a livello internazionale.


Deception Store, (l'Emporio dell'Inganno), è ogni luogo o situazione della vita in cui ci vengono ambiguamente offerte soltanto illusioni, travestite ad arte da opportunità. Il nome del progetto trae origine dal brano "One more time", in cui l'autore affronta il tanto delicato quanto drammatico tema del gioco d'azzardo patologico.
 Da questo brano è stato realizzato anche un intenso videoclip che, mirando a smuovere le coscienze, tocca lo spettatore sul piano emotivo.
L'opera si avvale anche del Patrocinio del Comune di Merano (BZ), assegnato per la sua valenza sociale ed artistica.

marck IMG_0862-01-01.jpeg
logo%20Ds%20corroso_edited.jpg